CALAZIO ED ORZAIOLO

PRENOTA

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Il calazio e l’orzaiolo sono patologie infiammatorie che riguardano le palpebre.

Non richiedono un trattamento d’urgenza con accesso al pronto soccorso, ma posso essere gestite dal proprio medico oculistico che troverà il trattamento migliore.

Calazio

Il calazio è un’infiammazione cronica di una ghiandola di Meibomio (ghiandoline tubulari presenti nello spessore della palpebra sia superiore che inferiore e deputate alla produzione della componente grassa delle lacrime).

I sintomi, che dipendono dal grado di infiammazione della ghiandola e dal numero di ghiandole coinvolte, sono :

  • gonfiore delle palpebre
  • arrossamento palpebrale
  • dolore
  • secrezione ed infiammazione della congiuntiva

Quando la produzione della componente grassa (sebo) è eccessiva      oppure non riesce a fuoriuscire dalla ghiandola si determina rigonfiamento ed infiammazione

Le cause scatenanti:

  • blefarite
  • problemi digestivi o epatici
  • malattie intestinali croniche

Generalmente, nel 60% dei casi, si risolve con una terapia locale composta da impacchi caldi serali ed una associazione cortico-steroidea anche per alcune settimane. Nelle forme che non rispondono alla terapia è necessario l’intervento mediante incisione, la rimozione del contenuto infiammatorio e l’asportazione delle piccole pareti della ghiandola.

La rimozione chirurgica del calazio non esclude la possibilità di una recidiva.

NOTA: la recidiva di calazio della medesima ghiandola, è sintomo di carcinoma per cui è importante una diagnosi precoce.

Orzaiolo

L’orzaiolo è un’infiammazione comune e acuta di un follicolo ciliare (dotto che contiene le ciglia) e della ghiandola di Zeiss.

I sintomi:

  • gonfiore
  • arrossamento delle palpebre
  • rigonfiamento con puntino biancastro sul bordo palpebrale
  • dolore locale
  • lacrimazione
  • sensazione di corpo estraneo

        L’orzaiolo è generalmente causato da un batterio: lo Staphylococcus       aureus.

La terapia è medica a base di antibiotici locali e impacchi caldo umidi.